Città Teatro | associazione teatrale

Home \ News \ ALTRI SGUARDI, VISIONI E AZIONI DEL CONTEMPORANEO AL TEATRO DEL MARE DI RICCIONE
30
Mar2014

ALTRI SGUARDI, VISIONI E AZIONI DEL CONTEMPORANEO AL TEATRO DEL MARE DI RICCIONE

Jurij Ferrini, Emidio Clementi, Mario Perrotta, Stefano Cenci, Andrea Rivera e Giuliana Musso, sguardi diversi per scrutare nel profondo una realtà sempre più difficile da decifrare, attraverso le voci di alcuni degli interpreti più innovativi della scena italiana. Dal 30 marzo al 27 aprile 2014, al Teatro del Mare di Riccione.

ALTRI SGUARDI
Visioni e azioni del contemporaneo a cura di Città Teatro
dal 30 marzo al 27 aprile 2014, ore 21.15
Teatro del Mare di Riccione

SPETTACOLI
DOMENICA 30 MARZO - JURIJ FERRINI in "Mandragola"
DOMENICA 6 APRILE - EMIDIO CLEMENTI, CORRADO NUCCINI ED EMANUELE REVERBERI in "Notturno americano. Dedicato ad Emanuel Carnevali"
MERCOLEDì 9 APRILE - MARIO PERROTTA in "Un bès - Antonio Ligabue"
MARTEDì 15 APRILE - STEFANO CENCI in "Del Bene, del Male"
VENERDì 25 APRILE - ANDREA RIVERA in "Verranno giorni migliori"
DOMENICA 27 APRILE - GIULIANA MUSSO in "La fabbrica dei preti"

LABORATORI
DAL 31 MARZO AL 4 APRILE "SULL'ARTE DEL TEATRO DI DOMANI" CON JURIJ FERRINI
DALL'11 A 15 APRILE "MASTERPIECES" CON STEFANO CENCI

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO DETTAGLIATO DELLA PROGRAMMAZIONE

 

ALTRI SGUARDI è l’occasione per esplorare, attori e spettatori insieme, visioni e azioni ancora possibili nel teatro contemporaneo. Dal 30 marzo e per tutto aprile potremo soffermarci a riflettere sulla nostra assurda realtà attraverso gli "sguardi" di alcuni degli artisti che meglio hanno saputo interpretarla, da Jurij Ferrini (30 marzo) a Mario Perrotta (9 aprile), da Stefano Cenci (15 aprile) a Giuliana Musso (27 aprile) passando per i contributi musicali di Emidio Clementi (6 aprile) e Andrea Rivera (25 aprile); artisti capaci di riportare il teatro a momenti di autentica relazione con il pubblico, affrontando temi che ci toccano da vicino, come la dignità, la corruzione politica, la fine di un’epoca, cercando di spingersi oltre i confini tra le generazioni, i generi e le categorie.

Città Teatro ha inoltre previsto due laboratori teatrali, per chi desidera addendrarsi nella ricerca e nelle visioni dei protagonisti di questa stagione: dal 31 marzo al 4 aprile Jurij Ferrini terrà un laboratorio di alta formazione “Sull’arte del teatro di domani”, dall’11 al 15 aprile Stefano Cenci condurrà un laboratorio di teatro creativo e scrittura collettiva, aperto a tutti, volto alla creazione dei personaggi dello spettacolo “Del Bene, Del Male” che andrà in scena il 15 aprile.

ALTRI SGUARDI è promosso dall’Istituzione Riccione per la Cultura e realizzato  con il sostegno di Regione Emilia Romagna e Provincia di Rimini.

 

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: Città Teatro 329.8147271

BIGLIETTI: intero € 12,00 ridotto € 10,00
ABBONAMENTO: 6 spettacoli € 60,00

logo liveticket

 

Città Teatro
Via Dante 7 (angolo viale Ceccarini) - Riccione
Tel. 0541.604972 – 329.8147271 – www.cittateatro.it

Teatro del Mare
Viale Don Minzoni 1 (angolo viale Ceccarini) - Riccione
Tel. 0541.690904 - www.teatrodelmare.org

 

 

 

Chi siamo

Città Teatro è una associazione teatrale nata dall'unione di artisti già attivi nel territorio della provincia di Rimini. Fondata nel 2012 come cooperativa teatrale, nel 2015 si è trasformata in associazione della quale attualmente fanno parte Francesca Airaudo, Mirco Gennari e Giorgia Penzo, artisti provenienti da La Compagnia del Serraglio e Maan Ricerca e Spettacolo. Città Teatro si occupa di produzione spettacoli, formazione, direzione artistica e organizzativa di rassegne, eventi e progetti site-specific.

iscrizione newsletter

I nostri partner

regione emilia romagna logo

riccione stemma comunesan clemente stemma comuneER Cultura logo


Città Teatro è partner di
     
            
  

Recapiti

Città Teatro

 

Associazione Città Teatro

  • Via G. Verità n. 3 - 47838 Riccione (RN) - Italy
  • +39 391 3360676
  • CF 91155260408
    P.iva 04211660404
Questo sito utilizza cookie. Visitandolo ne accetti l'utilizzo.